Dopo il Rogito Consegna e adempimenti

sabato 30 maggio 2020   Nessun commento
Inserito in: News Immobiliari
Dopo il Rogito  Consegna e adempimenti

Dopo aver effettuato il rogito, avete finalmente venduto la vostra casa e il vostro acquirente ne è diventato – a tutti gli effetti – il nuovo proprietario.

 

Una credenza abbastanza diffusa, forse a causa della consuetudine, è quella che le chiavi dell’immobile vadano consegnate contestualmente alla firma del rogito: anche se spesso la consegna avviene in questa sede, non è un obbligo legale. È diritto del venditore infatti posticipare la data di consegna dell’immobile qualora volesse prendersi il tempo necessario per sgomberare casa da mobili ed effetti personali, o volersi accertare dell’avvenuto pagamento attendendo l’accredito della cifra pattuita. Va ricordato comunque che il compratore può richiedere e far mettere agli atti una penale su base giornaliera per la mancata consegna delle chiavi oltre la data pattuita.

Dopo aver fatto chiarezza su questo piccolo dettaglio, passiamo a vedere quali sono gli adempimenti burocratici che il venditore deve adempiere dopo il rogito.

1 - Comunicazione di cessione del fabbricato

Il venditore deve presentare la comunicazione di cessione di fabbricato (art. 12 legge 59/1978), compilata e consegnata dal Notaio al momento dell’atto, all’autorità locale di pubblica sicurezza:

  • Se il Comune è sede di Questura, la comunicazione deve essere presentata alla Questura competente.
  • Se il Comune non è sede di Questura, la comunicazione deve essere presentata ai Vigili Urbani del Comune stesso.

La comunicazione deve essere presentata (o spedita a mezzo raccomandata) entro 48 ore dalla consegna delle chiavi. Fate attenzione al fatto che non sono previste proroghe in caso di giorni festivi. 

2 - Adempimenti fiscali

Il venditore deve pagare le tasse relative ai mesi di possesso dell’immobile, quando non esente.
Se il mese nel quale la titolarità si è protratta solo in parte non è computato in capo al soggetto che ha posseduto per meno di 15 giorni.
Oltre a pagare l’imposta, il venditore deve anche comunicare al comune di aver venduto l’immobile.
Per quanto riguarda questo tipo di adempimenti, consigliamo di contattare il proprio comune per avere maggiori informazioni.

3 - Comunicazione all’amministratore di condominio

Il venditore deve comunicare all’amministratore di condominio le generalità del nuovo proprietario affinché provveda ad addebitargli le spese condominiali dalla data del rogito in poi.
Il venditore deve inoltre pagare tutte le spese condominiali, anche solo deliberate, sino alla data di vendita salvo patto contrario.

4 - Disdetta o voltura delle utenze

Dal momento in cui la casa ha un nuovo proprietario, vanno chiusi i contratti delle utenze relativi all’immobile venduto (gas, luce, acqua, telefono); in alternativa è possibile optare per il subentro in accordo con il nuovo acquirente, richiedendo agli enti fornitori la voltura dei contratti al nuovo proprietario.

 _______________________________________

 

Con quest’articolo mi auguro che quanto scritto in questa pagina possa esservi d’aiuto per districarvi al meglio in tutti gli step del dopo rogito di una casa.

 

Trovi interessante questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
 



Lascia un Commento


Immagine Antispam aggiorna

Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Se usi galatone.s1casa.it, acconsenti all'utilizzo dei cookie.